• nr 41 del 16 giugno 2024

    Spesso ci fermiamo ad osservare il magnifico cedro del nostro giardino
    E ci affascina vedere la sua maestosità
    Ma soprattutto il via vai di uccellini che cercano rifugio, 
    un posto sicuro dove riposarsi, in cui fare il nido.
    Tortore e colombi che amoreggiano,
    Scoiattoli che si inseguono.
    E’ bello immaginare la nostra comunità come questo cedro!
    Signore, ti preghiamo perché la nostra comunità 
    possa essere sempre un luogo accogliente 
    in cui ognuno di noi possa sentirsi a proprio agio, al sicuro,

  • n. 40 del 9 giugno 2024

    Nel cammino dell'amore non siamo mai degli arrivati 
    e sentiamo sempre che c'è ancora strada da percorrere, 
    vita da imparare, amore da custodire e realizzare appieno.
    Dio ha sognato, progettato 
    e ci ha proposto una via verso la felicità come coppia. 
    Ci siamo affidati a Te, sentendo che ci hai chiamato fin dall'inizio.
    Gesù, il protagonista del nostro matrimonio sarai tu 
    che ci accompagnerai nella nuova vita assieme a Te.
    Con cuore ardente di gioia, noi ti ringraziamo.
    Sara & Luca
     

  • n. 39 del 2 giugno 2024

    Il nostro è un Dio veramente “imprevedibile, impensabile,
    sorprendente e particolare”.
    Egli, che conosce bene il nostro vagare,
    ci invia incontro persone che ci aiutano a leggere la nostra realtà,
    i segni dei tempi, a riconoscere la sua Parola come profezia che ci parla oggi.
    E oggi, con amore viscerale, ci ri-invita in quella grande sala,
    arredata e già pronta al piano superiore
    per far festa, per far memoria delle sue gesta, degli eventi,
    della sua Parola per poter tornare ad essere nostro maestro di vita.

  • n. 38 del 26 maggio 2024

    “Io sono con voi tutti i giorni”
    Le Tue parole risuonano dentro di me con potenza e mi provocano…
    TUTTI i giorni…. 
    Non solo quei giorni in cui riesco a sentirti vicino,
    non solo nei giorni speciali di spiritualità e di preghiera ma tutti i santi giorni!
    Tu Spirito Consolatore tutti i giorni sei al mio fianco,
    asciughi le mie lacrime
    guarisci il mio cuore ferito con il tuo strano balsamo:
    il sorriso amorevole che il mio sposo, i miei figli, gli amici veri
    mi donano con delicatezza e discrezione.

  • n. 37 del 19 maggio 2024 - PENTECOSTE

    Visitaci con il tuo Spirito
    O Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
    tu ami e vuoi salvi tutti i tuoi figli:
    effondi su di noi quello Spirito con cui hai consacrato Gesù
    e l’hai mandato ad annunziare la lieta notizia ai poveri.
    Donaci intelligenza del Vangelo e dell’uomo
    perché possiamo portare Gesù a tutti i fratelli
    aiutandoli a incontrarsi con Lui che è l’unico salvatore.
    O tenerezza infinita,
    vieni a visitare il tuo popolo
    e nel sangue della croce del tuo Figlio
    accogli tutti nell’abbraccio del perdono;

  • n. 36 del 12 maggio 2024

    “Andate in tutto il mondo, e proclamate il Vangelo ad ogni creatura”
    Che compito grande ci consegni, Gesù, da togliere il fiato!
    Eppure, se crediamo che il Regno di Dio 
    dimora prima di tutto nel cuore degli uomini, 
    allora la tua ascensione al cielo 
    è prima di tutto una discesa nel cuore di tutti noi, 
    per poterci cambiare da dentro, e ascoltare la tua parola.
    Tornare al nostro cuore, ascoltare la parola, 
    infine portarla ad ogni creatura: 
    l’invito di oggi è di incamminarci in questa sequela di gioia.

  • n. 35 del 05 maggio 2024

    AMORE: questa è l'Essenza di Dio.
    Dio ci ha creati per Amore a sua immagine, per Amore ci ha collocati in 
    una natura meravigliosa, ed al colmo del suo Amore senza limiti, 
    ha donato per noi la vita di suo Figlio per recuperare, 
    in questo nuovo patto di alleanza, l'umanità che si era allontanata da Lui.
    Rimanete nel mio amore, dice Gesù. 
    Questo rimanere deve essere il nostro grande impegno 
    di ricambiare con il nostro amore quello che gratuitamente Dio ci dona: 
    attraverso la fede in Lui, nell'ascolto della sua Parola 

  • n. 34 del 28 aprile 2024

    Ascolta e rimani.
    Grande anche oggi è il dono che il Signore ti fa: la sua Parola, 
    dono inesauribile che ogni giorno
    puoi ascoltare per rimanere in lui. 
    Non preoccuparti se ne sei degna o no, se la tua fede è poca, 
    perché lui è comunque sempre con te, tutt'uno con te.
    Tu ne hai bisogno, lui ne ha bisogno.
    Per questo chiedigli di esserne consapevole, 
    per divenire il tramite del suo amore, 
    la trasformazione dal ramo al frutto, 
    il compimento della sua Parola.
    Chiedi e raccogli.
    Laura V

  • n. 33 del 21 aprile 2024

    EUCARISTIA DI PRIMA COMUNIONE

    Signore,
    li hai condotti per mano all'incontro con te 
    ed ora ti sei rivelato nella parola del pane della vita.
    Concedi che nel cammino della vita 
    ti scelgano sempre come cibo che nutre e disseta, e, 
    riuniti in questo giorno speciale 
    dona a loro il desiderio di cercarti come guida della loro vita.
    R.

  • n. 32 del 14 aprile 2024

    Ancora una volta 
    ti sei fatto presente ai tuoi discepoli dopo la Resurrezione. 
    Ma questo tuo gesto ha generato spavento, 
    dubbio, stupore: hai dovuto mostrare con la tua corporeità, 
    che eri veramente Tu, non un fantasma, non un sogno, 
    che la loro esperienza non era metafisica, ma viva, reale. 
    E allora saranno increduli per la gioia: è troppo bello per essere vero; 
    la Fede arriva solo quando Cristo apre loro la mente, 
    cioè li rende capaci di capire il progetto di Dio 
    e allora accettano la realtà della Resurrezione, 

  • Pagine