• n. 19 del 9 gennaio 2022

    Signore Gesù, sei giunto anche tu al fiume per essere battezzato,
    unendoti a quanti si riconoscono bisognosi di perdono e conversione.
    Aiutaci a ricordarci che sei solidale con noi,
    con le nostre fatiche e le nostre debolezze,
    e che se ti accogliamo avremo la tua forza
    nel risollevarci e trasformare la nostra vita.

    D

  • n. 18 del 2 gennaio 2022

    Una miriade di colori si intrecciano
    Nel Buio totale della notte.
    Pian piano l'aurora squarcia le tenebre,
    Ed ecco finalmente la luce!
    Io rimango stupita ogni volta che assisto a questo miracolo.
    Tu sei là,
    Tu sei la Luce!
    Quante meraviglie hai fatto per noi
    e noi non ti accogliamo come meriti.
    Ti sei fatto carne, Ti sei fatto uomo,
    Ti sei fatto piccolo per abitare dentro di noi.
    Fa’, o Signore,
    che sappiamo abbandonarci tra le tue braccia
    e trasformare la storia del nostro dolore

  • n. 17 del 25 dicembre 2021 CAMMINO

    Signore, Ti ringrazio per esserti mostrato a noi
    per prima cosa come figlio.
    Un figlio che cresce e impara a piangere, giocare, ridere, amare.
    Un figlio che manda in crisi i genitori,
    come tutti i figli sanno fare,
    quando non segue il loro cammino
    e i genitori sentono di aver "perduto".
    Fa che, come Giuseppe e Maria,
    l'amore ci guidi e ci dia la forza
    nel tornare a cercare questo figlio e riportarlo con noi.
    Fa che, come la sacra famiglia, anche noi
    riusciamo a rispettare i tempi e i silenzi

  • n. 16 del 19 dicembre 2021

    “Beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto ”:
    l’evento destinato a cambiare per sempre la storia
    inizia con il “sì” di una donna di Palestina.
    Un assenso incondizionato, pieno.
    L’incontro tra Maria ed Elisabetta è l’incontro tra due donne,
    tra due maternità inconcepibili secondo i metri dell’uomo,
    ma possibili secondo il metro del Padre,
    che è appunto amore incondizionato e totale.
    In quelle due esperienze di maternità, Padre,
    hai sigillato la promessa all’umanità intera, attraverso la storia:

  • n. 15 del 12 dicembre 2021

    In questo tempo di Avvento, donaci la grazia Signore
    di attenderti ancora e ancora.
    Aiutaci nelle difficoltà della vita di ogni giorno,
    donaci la forza di cambiare il nostro rapporto
    con le cose e con le persone come ci esorta il Battista.
    Donaci orecchie attente per ascoltare ed accogliere la buona notizia
    che Dio è vicino a noi, accanto a noi.
    Rendici capaci di gesti d'amore piccoli ma potenti
    (un saluto con il sorriso, un posto ceduto in tram)
    nei confronti dei più piccoli, dei più lontani.

  • n. 14 del 5 dicembre 2021

    Tra tutte le persone di spicco di quel periodo,
    politici, governatori, capi e sacerdoti,
    Dio sceglie di rivolgersi a uno dei più umili:
    Giovanni. Un uomo che grida nel deserto,
    disposto a spianare la strada al Signore che viene.
    Anche noi possiamo aspirare ad una via di salvezza,
    preparando la via del Signore;
    una via che è impervia,
    che ha montagne da spianare, valli da colmare,
    che non permette di camminare.
    Sappiamo che c’è tanto lavoro da fare
    perché la strada diventi dritta,

  • n. 13 del 28 novembre 2021 CAMMINO

    Gesù,
    l'avvento ci allena a riconoscere la tua venuta tra noi,
    aiutaci a rallentare per farti spazio,
    accoglierti e riconoscerti ogni giorno
    Padre buono,
    in questo tempo di attesa,
    aiutaci a far silenzio per ascoltare la tua Parola
    Risana i nostri cuori preoccupati, o Signore,
    nella tanta confusione delle nostre giornate,
    aiutaci a non distogliere lo sguardo da te, Dio della nostra salvezza
    O Dio, tu ci hai creati fratelli e noi costruiamo muri,
    restiamo indignati e impotenti davanti alla violenza e all'ingiustizia.

  • n. 12 del 21 novembre 2021

    Molto strano questo Re: lava e bacia i piedi degli amici
    non ha un esercito, ha le mani forate,
    in testa una corona di spine e per trono ha la croce.
    Un perdente, un fallito, deriso, nudo, uno sconfitto.
    Ma che razza di Re è uno così?
    Riconosco Te come mio unico re? A chi appartiene il mio cuore?
    Tu conosci le mie fragilità: sono affascinato più dai mille volti del potere
    (personale, politico, religioso…) a caccia di vittorie, di potenza, di ricchezza, …
    ma alla fine mi rendono un essere non pensante, curvo su me stesso, schiavo.

  • n. 11 del 14 novembre 2021

    Signore, spesso ci sentiamo naufraghi;
    intorno a noi le sicurezze decadono,
    perdiamo i nostri riferimenti e sembra che le crisi della vita
    ci fanno andare verso la dissoluzione, la fine.
    Passano il sole, la luna, la terra si sbriciola, ma le tue parole, Signore, no,
    sono un sole che non tramonterà mai dal cuore degli uomini.
    Aiutaci a non spaventarci,
    ad andare oltre e a capire che le cose belle
    non vanno cercate, ma vanno attese.
    Come le gemme indicano la Primavera, preludio dell'estate,
    anche Tu sei vicino, alle porte,

  • n. 10 del 7 novembre 2021

    Signore,
    aiutaci a non essere superficiali ed alteri come facevano gli scribi,
    perché nella nostra società
    dove tutto sembra diventato solo ostentazione
    riusciamo a ritrovare la vera essenza di essere cristiani.
    Signore,
    aiutaci ad alimentare la fiamma della fede e della speranza
    ed a essere generosi come le donne citate nelle Scritture
    così fiduciose nonostante la loro povertà.
    La tua Fedeltà, Signore,
    è per me la via della salvezza che io voglio ricambiare
    anche se non comprendo pienamente i tuoi disegni

  • Pagine