Schede primarie

n. 18 del 7 gennaio 2018

In principio era la Tenerezza
e la Tenerezza abitava presso Dio
e la Tenerezza era Dio.
Venne un uomo mandato da Dio
il suo nome era Francesco.
E’ venuto dalla fine del mondo
per dare testimonianza alla Tenerezza.
E la Tenerezza si è fatta volto
occhi di donna, sorriso di bambino.
Dio Tenerezza è il Dio della terra
perché tutti abbiano una terra
l’ha sognata come spazio di libertà,
paese di pace.
Dio Tenerezza è il Dio fatto casa,
perché tutti abbiano una casa
spazio ospitale,
verità come relazione.
Dio Tenerezza
è il Dio creatore, Gesù operaio,
perché tutti abbiano un lavoro
perché tutte le mani
abbiano il profumo del pane
e nessuno sia più umiliato.
Dio Tenerezza
è arrivato su un barcone nel mare
da padre e madre immigrati
Maria e Giuseppe,
con il piccolo Gesù,
che oggi hanno trovato casa tra noi.
Non possiamo dire: Dio è Tenerezza
e poi escludere, umiliare, ferire
un uomo, una donna,
un bambino sulla terra.
Nella Tenerezza non c’è la paura
perché la Tenerezza vince la paura.
Dio è la dolce rivoluzione
della Tenerezza.   Amen
 Marco Campedelli

Allegati
gravatar

0 Comments

You may interested